PAK-exp SERIES – Sottostazione Pressurizzata Certificata Ex-p per Tunnel

PAK-exp - Sottostazione Pressurizzata Certificata EEX-P per TunnelUna sottostazione di trasformazione si definisce pressurizzata quando è in grado di mantenere una sovrapressione interna (Ex-pdia I 150ºC”, adeguata per Gruppo I (miniere di carbone e metano) e area classificata per zone C1Z0 – C1Z1 – C1Z2 – C1ZR. Le sottostazioni PAK-Exp series sono state sviluppate con due configurazioni:

 

  • Design Ex-p I (Gruppo 1) per applicazioni sotto terra con presenza di metano (CH4).
  • Design Ex-p 2 (Gruppo 2) per applicazioni petrochimiche.

Costruzione

La sottostazione è verniciata internamente ed è inoltre garantita a prova d’acqua.

La struttura è formata da pannelli fabbricati con lamiera di acciaio con spessore di 2,5 mm opportunamente rinforzati.

Tutti gli accessori meccanici e viti hanno preventivamente subito un trattamento anticorrosione.

Verniciatura

La sottostazione tipo PAK viene verniciata come da specifica seguente:

  • Trattamento di sabbiatura su tutte le superfici.
  • Una mano di pittura anti-corrosione epoxide di 40 micron di spessore.
  • Due strati di smalto epoxy secco all’aria di 60 micron di spessore, colore standard RAL 1013 bianco.
  • Standard RAL 1013 bianco.

Dispositivi di Pressurizzazione

Impianti di pressurizzazione inclusi:

  • Sistema elettronico Ex-d per la pressurizzazione e controllo del lavaggio.
  • Dispositivi di sicurezza Ex-i per lavaggio e controllo di pressurizzazione.
  • Sistema pneumatico di lavaggio inclusivi di valvola di lavaggio, valvola pneumatica on-off e comando manuale.
  • Sistema di riduzione di pressione che include riduttore di pressione, manometro e valvola on-off.

Analisi del Sistema di Pressurizzazione

Il ciclo di pressurizzazione incorpora una fase di lavaggio nell’avviamento della macchina seguita da una fase di mantenimento una volta che la pressione interna è stabile e controllata.

L’aria utilizzata è aria pulita e secca essendo alimentato ad una pressione da 3,5 a 7,5 bar. Viene utilizzata una porta maggiore durante la fase di spurgo se scende sotto il 10% o meno in fase di possesso, ed è appena sufficiente a compensare le perdite e meno perdita di aria. La pressione di esercizio è mantenuta a 2,5 mbar superiore a quella atmosferica. Incorpora un allarme se basso di 0,6 mbar pressione atmosferica.

Esiste una valvola di controllo di flusso (classificato come un dispositivo di sicurezza EEx-I), permettendo il flusso di spurgo per 30 minuti dopo l’avviamento, e dopo il flusso viene ridotto per contenere il livello di fase. È controllata dalla pressione interna (inizialmente fissato a 5 mbar). Tutti gli interruttori e controlli sono dietro una porta di protezione apribile per accesso senza perdita di pressione all’interno della sottostazione.

DATI TECNICI PER 24kV
Tensione NominaleKV24
Livello d'isolamento dielettrico (50 Hz durante 60 secondi)KV50
Livello d'isolamento puntaKV125
Frecuenza NominaleHz50
Tensione Nominale SecundariaVfino a 1000
Capacità del TrasformatoreKVA1250
P.F.C.U. FissakVARfino a 40
P.F.C.U. AutomaticokVARfino a 3400
Tensione AusiliareVac220
Isolamento ExternoIP549 – IPH6
Temperatura ambiente di servizio-10 / +40ºC
UmiditàRh 85%
Altitudine1000 metri sul livello del mare